Condividi

#iorestoacasa. L’emergenza vissuta dai senza dimora al Tetto per Tutti

Stare a casa per fermare il contagio da Covid-19 ma chi non ha una casa, come fa? Chiara Mondaini, coordinatrice Polo9 al Tetto per Tutti, struttura dedicata ai senza dimora, ci spiega come stanno affrontando l’emergenza.

Stare a casa. Ma chi non ha una casa come fa? È questa la domanda imposta a chi si occupa di senza dimora. Una domanda che si aggiunge a tante altre: come gestire i centri di accoglienza per evitare che la presenza di un contagio porti alla chiusura di un servizio essenziale per i senza dimora? Questi giorni al Tetto per Tutti sono paradossali rispetto a ciò che si vive fuori. Chi è senza casa, non sa dove cercare riparo durante il giorno. Lo slogan #iorestoacasa per i nostri utenti senza dimora, suona quasi come una presa in giro. Ma dalle 19 alle 8 nei primi 15 giorni di emergenza quello slogan ha avuto più senso, al Tetto hanno trovato riparo e conforto. Attualmente, data la situazione, abbiamo garantito la possibilità di restare tutto il giorno. “Si sono ritrovati a condividere un periodo più lungo del solito di permanenza in struttura, non sanno quando potranno uscire e questo non dispiace quasi a nessuno paradossalmente. Si sentono una famiglia per la prima volta. Questa è il grande paradosso: viverla quasi come un’opportunità di vicinanza, di unione ma rispettando il metro di distanza di sicurezza – ci racconta Chiara Mondaini, coordinatrice Polo9 al Tetto per Tutti – Nelle ore diurne erano soli e impauriti, non sapevano dove trovare riparo. Dalla prima ordinanza non sono stati fatti né nuovi ingressi né dimissioni. Ad oggi è un gruppo di quindici persone e sono nate delle amicizie. Ci voleva il virus per fare in modo che ciò accadesse. Si aiutano, si sostengono. Sono tutti molto responsabili rispetto alle misure da adottare. Per assurdo – continua Chiara – stiamo vivendo una situazione molto bella dove si respira entusiasmo e fiducia. Ovvimante non mancano problemi di natura organizzativa come adeguare il centro alle nuove disposizioni e non è stato facile nel giro di poche ore e con scarse risorse. Ma… – e qui torna a sorridere – gli ospiti sono meravigliosi e ci hanno dato una grandissima mano. Si prendono cura del centro e degli spazi e gli uni degli altri”.

L’estensione delle norme anti-virus su tutto il territorio nazionale rendono l’aiuto ai più deboli ancora più difficile. Dati Istat parlano di 50 mila persone senza dimora, di cui 7 mila solo a Roma, persone che non hanno una struttura abitativa o un contesto che possa favorire la possibilità di gestire una situazione critica come questa e il problema riguarda tutti, non solo i senza tetto. Chi non ha un’abitazione nella quale isolarsi, pur avendo compreso la gravità della situazione e sforzandosi con buona volontà di rispettare le regole, ha molta difficoltà ad adeguarsi alle norme igieniche di base, per non parlare della complessità nel reperire i dispositivi di protezione non avendo le risorse economiche.

Polo9 si è attivata per fornire tutte le informazioni multilingue. Sono stati predisposti i dispositivi di sicurezza, quali gel, mascherine e fazzoletti, e sono state intensificate le pulizie delle superfici e degli ambienti, con una sanificazione ad hoc dopo ogni utilizzo. Inoltre, viene fatta rispettare la distanza minima di sicurezza e il contingentamento dell’afflusso delle persone negli ambienti unici. Attualmente il compito di Polo9 è duplice: proteggere le persone senza dimora che ospitiamo e tutelare il lavoro dei nostri operatori. “L’emergenza – ci spiega Chiara – deve portare anche a rivedere il sistema di accoglienza, ripensando il ruolo dei centri e dando il giusto valore a chi opera nel settore della fragilità e del disagio sociale”. L’emergenza imposta dal coronavirus sta cambiando le nostre vite. A Polo9 ci auguriamo che parte di questo cambiamento porti ad una nuova visione che non escluda ancora di più chi vive ai margini.

Cerca un contenuto

Team & contatti

Team Area Leader
arealeader@polo9.org

AREA ECONOMIA E NORMATIVA
Leader di Area Economia e Normativa: Stefano Ialenti
stefano.ialenti@polo9.org

team CONTABILITÀ e RENDICONTAZIONE
Team Leader Lucia Onori
contabilita@polo9.org
rendicontazione@polo9.org

team PIANIFICAZIONE & CONTROLLO
Team leader: Luca Corinaldesi
pianificazione@polo9.org,
PEC: polo9@pec.polo9.org;

team COMPLIANCE
Team leader: Gabriella Noto
compliance@polo9.org
PEC: polo9@pec.polo9.org;

team QUALITÀ e IT
Team Leader: Maria Grazia Travella
qualita@polo9.org

team DESK
Team leader: Angela Pasquini
segreteria@polo9.org

team COMUNICAZIONE e MARKETING
Team Leader Ambra Ruggeri
comunicazione@polo9.org

AREA RISORSE UMANE E SVILUPPO
Leader di Area Risorse Umane e Sviluppo: Costanza Schiaroli
costanza.schiaroli@polo9.org

team RISORSE UMANE
Team Leader: Claudia Rossi
risorseumane@polo9.org

team PAGHE e NORMATIVA DEL PERSONALE
Team Leader: Simona Romagnoli
paghe.normativa@polo9.org

team PROGETTAZIONE
Team Leader : Anna Paola Fabri
progettazione@polo9.org

team GESTIONE DEL PERSONALE
Team Leader: Davide Battistoni
gestione.personale@polo9.org

team STRATEGICO
Team Leader: Area Leader 
strategico@polo9.org

team RETI E TERRITORIO
Team Leader Alessandra Alessandrini
retieterritorio@polo9.org

AREA SERVIZI E CULTURA D’IMPRESA
Leader di Area Servizi e Cultura d’impresa: Barbara Fontana
barbara.fontanai@polo9.org

team LIBERATE PERFORMANCE
Team Leader Silvia Cavoli
liberate.performance@polo9.org

team MIGLIORAMENTO CONTINUO
Team Leader Gloria Mazzarini
miglioramentocontinuo@polo9.org;

team DIPENDENZE
Team Leader Novella Pesaresi
dipendenze@polo9.org

team NUOVE GENERAZIONI

Team Leader Elisabetta Paolasini
nuovegenerazioni@polo9.org.

team TERZA ETÀ
Team Leader Anna Gobbetti
terzaeta@polo9.org

team MIGRAZIONI
Team Leader Stefano Trovato
migrazioni@polo9.org

team POI-Pari Opportunità e Inclusione
Team Leader Chiara Mondaini
pariopportunita@polo9.org